.
Annunci online


Visitatori: 231368
PREMIUM SPONSOR
EXHIBITOR
ASSOCIAZIONI
PRODUZIONI VIDEO
MEDIA PARTNER

 

 

 

 

 

Web 2.0ltre offre una possibilità unica di promozione per la vostra società, rafforzando le vostre azioni di marketing e di relazione con i clienti.
Per maggiori informazioni:

Tatiana Martin Piccini
LRA-Reed Business Information SpA
t.martin@lra.it
Tel. 02/81830622
Fax. 02/81830411
22 ottobre 2007
Una seconda occhiata a Second Life o una matematica da seconda elementare?

Quando ormai il tornado Second Life sembrava essersi placato e di conseguenza le pagine della stampa iniziavano ad occuparsi di altro, arriva una grosso scossone da un istituto di ricerca di Boston, tale Yankee Group.

12 minuti in media.

Questa la media di utilizzo per ogni singolo utente.

Al mese!

La ricerca sostiene che in media ogni utente registrato trascorra 12 minuti al mese su SL.

Che il fenomeno fosse sopravvalutato non ci sono dubbi.
Da tempo anche la stampa italiana ne parla.

Ma i conti della ricerca non tornano.

Tanto da far intervenire i ragazzi di Linden Lab, società che ha creato e cura Second Life, che in un articolo di risposta non le mandano a dire.

Che siano già finiti i tempi d’oro per SL?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. secondlife second life linden lab

permalink | inviato da Tommaso.Sorchiotti il 22/10/2007 alle 16:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
26 settembre 2007
L’invasione delle Net Tv: un possibile passo avanti!?

Nell’ultimo periodo in Rete c’è stato un sovraffollamento di post, notizie, servizi e quant’altro relativo all’ondata di nuove realtà video nel web. L’interesse si è mosso dal lancio del progetto N3TV di Tommaso Tessarolo, passando per la versione italiana di Intruders Tv curata dalla “poliedrica” Livia Iacolare e dal progetto VideoMarta.

Non è una novità, infatti, che gli strumenti attualmente disponibili in Rete permettono a tutti di “fare Tv” e cimentarsi in una sorta di “allegro chirurgo” per la trasmissione di contenuti video online.

Ma cosa significa esattamente “fare Tv”?

Trasmettere video realizzati da altri in una sorta di palinsesto ragionato?

Realizzare in prima persona video, interviste o interventi per parlare di vari argomenti?

Tutto qua?

Quello che mi sto chiedendo, e su cui ragiono da un po’, è la possibilità di staccarsi dal format e dalle modalità classiche di trasmissione a favore di qualcosa d’innovativo o che per lo meno non replichi quello che si vede normalmente in Tv.

Premesso che la qualità complessiva dipende in gran parte dai contenuti delle trasmissioni, non è forse giusto staccarsi dal modello mainstream classico a cui siamo abituati e cominciare a ricercare nuovi format più adatti all’online!?

Vedo invece un adattamento sterile e poco critico di regole non scritte alle quali siamo stati abituati e poca voglia di metterle in discussione: dove sono gli esperimenti che di videoblog che in America hanno generato il gioiello Rocket Boom?


In tal senso, non me ne vogliano, vedo più innovativi progetti come RobinGood.tv e Eddypedro tv che non N3TV o Intruders.tv.

E da questo mi sorge un dubbio: non si riesce ad innovare il concept della TV o non si vuole?

E’ forse una fase di passaggio questa, nella quale saccheggiare quanti più utenti possibili dalle Tv tradizionali e alle quali non si può proporre trasmissioni particolarmente innovative?

La risposta mi sembra abbastanza retorica, ma per scrupolo ho preferito farmela.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tv format nettv n3tv intruders

permalink | inviato da Tommaso.Sorchiotti il 26/9/2007 alle 19:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
7 settembre 2007
Una prima definizione di "Media Sociali"

Ho sempre trovato fuorviante l'espressione nuovi media per indicare i blog, wiki, le reti sociali e le altre realtà del web 2.0.

Perché tanto nuovi non sono: semplicemente non si tratta di novità; possono esserlo per la stampa e la tv, ma non certo per la Rete, dove esistono già da tempo.

In più considerando questi fenomeni "appena arrivati" si presuppone che necessitino tempo per affermarsi. E chi frequenta la Rete sa che sono realtà attuali e consolidate.

Per questo da tempo ho sostituito nuovi media con la più brillante espressione media sociali, sicuramente più suggestiva, ma forse anche più esoterica.

Cosa sono i media sociali?
Quali sono gli elementi per definirli tali?

Nicola Mattina ci viene in aiuto con un piccolo scritto, semplice e di facile comprensione, che propone una prima definizione.

Leggi (Pdf): Nicola Mattina - I media sociali sull'orlo del caos



  
interverranno:
Keynote Speaker
DION HINCHCLIFFE
Presidente & Direttore Tecnologie Hinchcliffe & Company, Direttore di AJAX World Magazine, partner O’Reilly

LEE BRYANT
Direttore Fondatore di Headshift (Social Software Consultancy for Large Organizations UK)

JEFF NOLAN
Direttore Generale di Teqlo (Silicon Valley) ed Ex socio fondatore di SAP Ventures

MICHAEL SCHUSTER
Responsabile Prodotti e Servizi SystemOne

BERNARD COVA
Responsabile del Project Marketing Research Institute alla ESCP-EAP (Paris) ed inventore
del Marketing Tribale

MAURO LUPI
Presidente di Ad Maiora Spa e vicepresidente di IAB

I manager delle aziende
PAOLO BARBERIS
Presidente Dada

ANNA MASERA
Caporedattore Responsabile di LaStampa.it

MASSIMO MARTINI
General Manager Yahoo

MARCO MAZZEI
Direttore Mondadori Online

MAURIZIO MONTEVERDI
 Amministratore Delegato Gabetti Property Solutions

ANTONIO DI BIASIO
Intranet Services Leader,Schering & Plough

FABIO PEZZOTTI
Fondatore e AD di Mobango

GIANLUCA STAZIO
Responsabile Sviluppo Commerciale, Promozione e Marketing in RaiNet

GIANCARLO VERGORI
Responsabile Portale Alice

FEDERICO DENARDIS
CEO Fiat Media Center

ENRICO GASPERINI
AD Digital Magics & Presidente Consulta Digitale Assocomunicazione

CARLO ROSSANIGO
Direttore Relazioni Esterne e Corporate Marketing Microsoft

ALESSANDRO CHINNICI
Business Development di Ibm Lotus Software

STEFANO SOMENZI
Direttore della Divisione Commercial Cisco Italia

LUIGI GRIMALDI
Presidente YOO+

TULLIO NASCIMBEN
Responsabile Sviluppo Progetti Web, Eustema S.p.A.

GIANLUCA DETTORI
Fondatore di Vitaminic e Dpixel

Moderatori:


Blogger:
Marco Massarotto
Bernardo Parrella
Sacha Monotti
Luca Mascaro
Davide Lombardi
Tommaso Sorchiotti
Amanda Lorenzani
Stefano Vitta
Frieda Brioschi
Antonio Di Biasio
Giacomo Mason
Nicola Mattina
Luca Grivet
Marco Formento
Jacopo Murador
Claudio Cicali
Federico Fasce
Daniele Galiffa
Vincenzo Cosenza
Alberto D'Ottavi



  RSS 2.0
  ATOM